Chi Utopia mangia le mele

"Difficile trovare un’idea più controversa di quanto lo sia l’Utopia, che qui metto al maiuscolo per una sorta di rispetto verso questo massiccio, talvolta ingombrante, bagaglio culturale e relative battaglie ideali e ideologiche che si porta dietro. Un’idea che dell’epoca moderna di cui è figlia reca la traccia indelebile del mutamento. Per questa mostra si tratta di far emergere il significato complesso e controverso dell’Utopia attraverso le opere. Che queste parlino a chi le guarda, a chi è disposto ad interrogarle, a chi si presta a una dinamica più complessa e circolare, secondo la quale, come accade in filosofia, s’interroga la domanda stessa: l’opera, in questo caso, assunta già come domanda."

"Chi Utopia mangia le mele raccoglie oltre cinquanta opere di quaranta artisti internazionali indagando come l’alterazione del reale faccia emergere futuri possibili anche a partire dallo studio di ideali e immaginari passati. Le opere esposte, dagli anni Sessanta fino ai giorni nostri, non costituiscono un discorso storico o cronologico. Forti visioni, frutto di pratiche diverse, sono poste una di fianco all’altra nel tentativo di descrivere il complesso bagaglio culturale dell’uomo di domani. La collettiva è ospitata dal 12 ottobre al 2 dicembre all’Ex Dogana di Terra di Verona."

 20,00  17,00

Sconto del 15%

Spedizione gratuita in italia per ordini superiori a 29€

Anno 2018
Formato 16,8 x 24
Pagine 136
Copertina con bandelle
Lingua Italiano/Inglese

Close Menu
×
×

Cart