Presentazione del libro “Io Antonella, amata da Franco”, 4 ottobre 2018

“Si dice che con la psicanalisi, ripercorrendo gli eventi soprattutto drammatici della propria vita, si riesca a guarire dalle depressioni. Io dirò un grande “grazie” alla scrittura di questo libro: il riandare con la memoria alla storia mia e di Franco in tutti i suoi aspetti è stata per me una vera catarsi. Mi ha alleggerita dall’oppressione in cui sono precipitata dopo la scomparsa di mio marito. Alberto Bevilacqua negli Anni ’90 mi consigliò di scrivere un libro sulla mia vita. Gli piaceva la mia storia, che lui ben conosceva e che lo appassionava, essendo stato amico e assiduo frequentatore della nostra famiglia. Senza volerlo, qua e là, un pezzo alla volta, durante le cene che organizzavamo a casa nostra o sua e di sua moglie o, perché no, anche al ristorante, venivano fuori questi aneddoti, si raccontavano degli episodi, i tanti ricordi di amici e colleghi che ho cercato confusamente di riordinare nelle pagine che andrete a leggere.” Antonella Lualdi
Close Menu
×
×

Cart